Sistema informativo o sistema informatico?

Due concetti spesso confusi, proviamo a fare un po’ di chiarezza con questo breve articolo estratto dal mio libro “Informatica semplice“.

L’insieme delle risorse e delle procedure utilizzate da un’azienda per la gestione delle informazioni prende il nome di sistema informativo. La parte del sistema informativo gestita mediante l’uso di computer, al fine di consentire la raccolta, elaborazione e diffusione dei dati in formato elettronico, prende il nome di sistema informatico.

Per una corretta progettazione di un sistema informatico occorre individuare con esattezza quali sono le risorse a disposizione dell’azienda. A tal fine è importante classificare le risorse come segue:

  • risorse umane – il personale interno ed esterno che opera nell’azienda, tenendo conto del livello di conoscenze di ciascuno (know-how), delle competenze (skills) e della posizione all’interno dell’organigramma aziendale;
  • risorse finanziarie – il budget che l’azienda decide di assegnare allo sviluppo ed al mantenimento del sistema informatico;
  • risorse strumentali – l’insieme dei mezzi di calcolo e dei sistemi di automazione di cui l’azienda dispone;
  • risorse infrastrutturali – le dotazioni strumentali dell’azienda volte a garantire la connessione tra strumenti e risorse (linee telefoniche, cablaggio di rete, sistemi VoIP, connettività internet, sistemi di posta pneumatica, ecc.);
  • risorse documentali – ovvero l’insieme delle informazioni, leggi e normative di riferimento, documentazione, manualistica a disposizione dell’azienda.

Tali risorse devono opportunamente essere messe a frutto con l’obiettivo di migliorare l’efficienza generale dell’azienda. A tal fine, dopo aver individuato le risorse, è opportuno individuare i processi, ovvero le attività che si svolgono (o che si dovranno svolgere) in azienda utilizzando le risorse disponibili per ottenere un risultato misurabile.

Individuare tecniche per la misurazione dell’efficacia di ciascun processo consente una valutazione continua dell’esito. In base alla misurazione ottenuta sarà possibile, al momento del riesame periodico del sistema, valutare eventuali modifiche da apportare ai processi e alle risorse per raggiungere gli obiettivi attesi o migliorare l’efficienza di ciascun processo. Le informazioni restituite da un processo divengono pertanto un input del processo stesso, nell’ottica di un miglioramento continuo.

Avviato screening dislessia 2012-2013

Logo Dyslexia Screening

Anche per il corrente anno scolastico 2012-2013 la Fondazione P. A. Mileno Onlus di Vasto ha avviato lo screening gratuito del rischio di dislessia e DSA rivolto agli alunni. Le scuole interessate devono inviare l’apposita scheda di adesione entro febbraio 2013. I docenti sono invitati a registrarsi sulla piattaforma di screening da me realizzata disponibile all’indirizzo http://dislessia.fondazionemileno.it

 

Soluzione Extranet per la “Gestione delle risorse umane”

In questi ultimi mesi sto lavorando ad un sistema web per la gestione delle risorse umane. Il sistema consente la gestione di aziende multiple (consociate), utenti multipli con privilegi differenziati e possibilità di reportistica e analisi molto flessibili. Il personale può essere classificato in base a numerosi qualificatori. Il tutto viene reso disponibile su una piattaforma extranet accessibile da qualunque postazione connessa ad Internet garantendo la disponibilità di dati in real-time a tutti gli utenti autorizzati.

Screening dislessia e DSA 2011-2012

Terminata la fase di elaborazione dei dati relativi allo screening gratuito del rischio di dislessia e DSA per l’anno scolastico 2011-2012. Quest’anno sono state raccolte oltre 9000 cheklist per un totale, nell’ultimo triennio, di oltre 16000 osservazioni. Hanno aderito al progetto di screening Dyslexia 63 scuole con 246 insegnanti. Le province che hanno aderito al progetto vanno da Milano a Messina, Avellino, Campobasso e l’intera regione Abruzzo.

Complessivamente lo screening conferma la segnalazione di un rischio grave di dislessia o DSA per il 4,4% degli alunni osservati, percentuale in linea con le indicazioni nazionali ed europee. Questo significa che in una classe di circa 20 alunni 1 di loro è quasi certamente dislessico o interessato da DSA.

Per questa ragione l’attività di screening (e la conseguente diagnosi medica) sono fondamentali per poter attivare al più presto le opportune strategie di supporto per l’alunno. Per maggiori informazioni sul progetto consulta il sito dedicato su http://dislessia.fondazionemileno.it

 

Casafinder.it ora anche su trovit.it

Da oggi tutti gli annunci di vendita immobiliare presenti su www.casafinder.it, il portale gratuito per la compravendita di immobili da me realizzato, sono automaticamente indicizzati anche su www.trovit.it, il più grande network internazionale di annunci classificati. Questo comporta un aumento enorme della visibilità degli immobili in vendita, con ricadute positive sul servizio offerto che, ricordiamo, è totalmente gratuito sia per chi compra casa che per chi vende casa.

Casafinder.it, nonostante sia pensato per favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta immobiliare e tende a mettere in contatto direttamente venditore ed acquirente senza intermediari, accoglie anche annunci di agenzie immobiliari ed imprese di costruzione.